Rocco Persampieri former footballer, now executive and federal sports trainer, explains what problems you are living in the world of sport and how to intervene to solve them.

(source: wisesociety.it)

(the following article is in italian)

Lo sport va alla deriva? Verrebbe da pensarlo, leggendo quanto accaduto a un calciatore di terza categoria di una squadra provinciale aggredito perché ha difeso il suo compagno “colpevole” solo per il fatto di essere di colore.

Read more ...

The history and the rise of racism in sport. From ancient Greece to the nineteenth century, due to of British imperialism.

(source: incipitmag.com)

(the following article is in italian)

Da sempre lo sport è stato un elemento unificatore: partendo dalle origini ricordiamo come le Olimpiadi nell’antica Grecia rappresentassero uno dei pochi momenti di tregua imposta a qualsiasi conflitto. Erano un pacifico raduno di tutti i greci in cui i partecipanti cercavano quella gloria personale che avrebbe permesso loro di ottenere l’immortalità. Gli atleti vincitori potevano essere un vanto per la loro città, ma ciò non prevedeva che in tal modo una città fosse superiore alle altre.

Read more ...

Some people who say they are not racist often shows the signs of racism when raging for something and it often happens in football, when opponents eclipse their favorite players and try to beat their team. Racism has always been evident in football and it is in the attitudes of both players of the fans.

(source: scuola.repubblica.it)

(the following article is in italian)

Alcune persone che affermano di non essere razziste spesso manifestano i segni del razzismo quando si infuriano per qualcosa e spesso capita nel mondo del calcio, quando i giocatori avversari eclissano i loro preferiti e cercano di battere la loro squadra. Il razzismo è stato sempre evidente nel calcio e lo è negli atteggiamenti sia dei giocatori che dei fan.

Read more ...

Eto'o inside of his biography answers some questions from his fans. One of the major themes touched by the player is racism, a topic that has always had at heart.

(source: passioneinter.com)

(the following article is in italian)

L’unica strada per combattere il razzismo è alzarsi in piedi e gridare. Penso che tutti conoscano la mia posizione nei confronti del razzismo, nel calcio e nella società in generale. L’ho sempre combattuto senza risparmiarmi, perché è uno dei temi che più mi stanno a cuore. Per farlo ho dovuto anche smettere di giocare durante una partita. Mi chiedete se nel calcio ce n’è più ora o quando ho mosso i primi passi, ma io non ho la risposta. Vorrei solo che sparisse, non dovrebbe esistere perché siamo tutti uguali“.

Read more ...